2019/12/31

Apollo 9 Timeline - Indice


Dave Scott si sporge dal portello del modulo di comando e viene fotografato da Russell Schweickart, impegnato in una passeggiata spaziale, 6 marzo 1969. Foto AS09-20-3064.


Questo blog è dedicato al riepilogo in tempo reale della missione Apollo 9, che per la prima volta portò nello spazio il veicolo spaziale Apollo al completo, compreso il modulo lunare, per un importantissimo collaudo generale in orbita intorno alla Terra prima di cimentarsi in una missione verso la Luna.

Durante Apollo 9 fu effettuato il primo trasbordo interno di equipaggio fra due veicoli (il modulo lunare e il modulo di comando). L’astronauta Russell Schweickart eseguì la prima passeggiata spaziale con una tuta totalmente autonoma: tutte le passeggiate precedenti avevano usato una tuta che dipendeva dal veicolo spaziale.

Il modulo lunare, con a bordo James McDivitt e Russell Schweickart, si sganciò e riagganciò dal modulo di comando, pilotato da David Scott, ed effettuò il primo volo con equipaggio di un veicolo incapace di rientrare nell’atmosfera. McDivitt e Schweickart usarono i motori del modulo lunare per allontanarsi fino a 183 chilometri dal modulo di comando e collaudarono la separazione dello stadio di risalita del modulo lunare da quello di discesa.

La missione collaudò a fondo e con pieno successo la tuta Apollo e il modulo lunare, componenti indispensabili per lo sbarco sulla Luna, e le procedure di comunicazione, rendez-vous, attracco e trasbordo. Schweickart, però, soffrì ripetutamente di nausea e vomito, che limitarono alcune delle attività pianificate.

Equipaggio: James McDivitt (comandante), Russell Schweickart (pilota del modulo lunare), David Scott (pilota del modulo di comando).

Vettore: Saturn V.

LM: presente (LM-3). Peso sulla Terra: 14.530 kg.

Nomi di CM e LM: Gumdrop, Spider.

Data d’inizio e fine: 3-13/3/1969.

Durata della missione: 10 giorni, 1 ora e 0 minuti.

Foto scattate: 1373. Furono anche effettuate riprese cinematografiche e trasmissioni televisive.

La cronologia completa della missione è consultabile presso NASA.gov.


Indice


1968/11/05: L’equipaggio si addestra al recupero in acqua

1968/12/01: Preparazione del veicolo Apollo 104

1969/01/03: Il Saturn V viene trasportato sulla rampa di lancio

1969/02/08: La difficile missione di McDivitt, Scott e Schweickart

1969/02/09: L'equipaggio di Apollo 9 e il logo della missione

1969/02/10: Il Modulo Lunare - Uno strano veicolo

1969/02/14: Apollo 9 supera il test del conto alla rovescia

1969/02/23: Ha inizio il "countdown"

1969/02/26: Gli astronauti colpiti da raffreddore e mal di gola: lancio rinviato?

1969/02/27: La NASA ufficializza il rinvio del lancio

1969/03/02: Vigilia del lancio

1969/03/03: Il giorno del lancio - Le ultime notizie su "Stampa Sera"

1969/03/03: Sveglia, colazione, visita medica, vestizione e avvio verso la rampa di lancio

1969/03/03: Ore 11:00 in Florida, le 17:00 in Italia... Liftoff!!!

1969/03/03 17:00 IT: La diretta TV del lancio dalla CBS e nella ripresa tecnica su pellicola

1969/03/03 13:41 FL, 19:41 IT: La prima difficile manovra

1969/03/03: Riaccensione e allontanamento dello stadio S-IVB

1969/03/04: L'inizio del volo di McDivitt, Scott e Schweickart sui quotidiani italiani

1969/03/04: Il secondo giorno in orbita

1969/03/05: Il regolare volo dell'Apollo sulla stampa italiana

1969/03/05: Il collaudo di "Spider"

1969/03/06: Le prime manovre e il malessere di Schweickart su "La Stampa"

1969/03/06: L'uscita nello spazio di Schweickart

1969/03/07: L'uscita di Schweickart nello spazio sulla prima pagina de "La Stampa"

1969/03/07: La giornata cruciale

1969/03/08: Il successo dell'impresa di Apollo 9 su "La Stampa"

1969/03/08: Dopo le emozioni del giorno precedente, un po’ di riposo

1969/03/09: Le ultime notizie sul volo di Apollo 9 su "La Stampa"

1969/03/09: L'entusiasmo della NASA per i successi di Apollo 9

1969/03/10: Il viaggio intorno alla Terra dei tre di Apollo 9 su "La Stampa"

1969/03/11: Ultimi giorni in orbita per McDivitt, Schweickart e Scott su "La Stampa"

1969/03/12: La vigilia del rientro su "La Stampa"

1969/03/13: Il giorno del rientro su "La Stampa"

1969/03/13 18:01 IT: "Splashdown" nell'Oceano Atlantico. Missione compiuta per McDivitt, Scott e Schweickart

1969/03/14: La felice conclusione del volo di McDivitt, Scott e Schweickart su "La Stampa"

2019/03/15: La NASA ricorda Apollo 9 50 anni dopo

2019/03/14

1969/03/14: La felice conclusione del volo di McDivitt, Scott e Schweickart su "La Stampa"

Dalla prima pagina de "La Stampa" di venerdì 14 marzo 1969: la trionfale conclusione della missione Apollo 9, che avvicina sempre di più il primo sbarco umano sulla Luna entro la fine degli anni sessanta (dalla collezione personale di Gianluca Atti).


La cronaca delle ultime ore nello spazio e del successivo rientro sulla Terra dell'equipaggio di Apollo 9 su "La Stampa" di venerdì 14 marzo 1969 (dalla collezione personale di Gianluca Atti).

2019/03/13

1969/03/13 18:01 IT: "Splashdown" nell'Oceano Atlantico. Missione compiuta per McDivitt, Scott e Schweickart

Giovedì 13 marzo 1969: il lungo viaggio intorno alla Terra dei tre astronauti di Apollo 9 volge alla conclusione. Oggi è il giorno del rientro. Dopo 151 giri inanellati intorno al globo ha inizio l'emozionante e delicata fase del ritorno.

A causa delle pessime condizioni meteorologiche nel punto originariamente previsto per l'ammaraggio, la nuova zona dove avverrà lo "splashdown" è stato all'ultimo momento modificato. Non più nei pressi delle Bermuda, ma più a sud, vicino all'Isola Grand Turk nel gruppo delle isole delle Bahama. Per questo motivo il Centro di Controllo di Houston ha chiesto ai tre astronauti di compiere un'orbita supplementare, restando così nello spazio un'ora e 37 minuti in più rispetto al programma originale del volo.

La fase critica del rientro ha inizio alle 17:31 ora italiana, le 11:31 della costa orientale degli Stati Uniti. Sono trascorse 240 ore e 36 minuti dal momento del distacco dalla rampa di lancio 39-A, quando David Scott, il pilota del Modulo di Comando (CM), mette in funzione il potente motore del Modulo di Servizio (SM) in modo da spingere l'Apollo verso il basso, fuori dall'orbita seguita fino a quel momento.

Abbandonato successivamente lo stesso Modulo di Servizio, poco più tardi la capsula Apollo, con a bordo il suo prezioso carico, James McDivitt, Russell Schweickart e David Scott, che con il loro viaggio hanno avvicinato come non mai l'America al raggiungimento del satellite della Terra, si tuffa attraverso gli strati densi dell'atmosfera terrestre.

E' il momento più drammatico al termine di ogni missione spaziale. Gli uomini, anche mentre tentano di conquistare altri corpi celesti, si trovano ad affrontare i pericoli maggiori quando partono dal loro pianeta natale, la Terra, e quando vi ritornano.



Trascorsi, tra la tensione generale dei tecnici della NASA, i quattro interminabili minuti di "blackout", in cui non è possibile alcuna comunicazione tra il centro di controllo a terra e la capsula, dalla portaerei di recupero "Guadalcanal" i marinai e il personale di bordo odono in maniera distinta il "boom" provocato da ciò che rimane del grande veicolo spaziale lanciato il 3 marzo da Cape Kennedy che attraversa il muro del suono. L'emozionante e spettacolare discesa della capsula verso le acque dell'Oceano Atlantico viene irradiata in diretta in tutto il mondo attraverso i canali televisivi grazie alle telecamere installate a bordo degli elicotteri di recupero.

Dopo l'apertura dei tre paracadute principali alle 18:01 ora italiana, le 12:01 in Florida, lo "splashdown" a meno di cinque chilometri dalla nave portaerei "Guadalcanal". sono trascorse 241 ore e 54 secondi dall'inizio della missione. L'astronave comandata da James McDivitt tocca dolcemente le acque dell'Oceano in perfetto assetto con la cabina perfettamente in verticale, al contrario dei due rientri precedenti, quelli di Apollo 7 e 8, tanto che non è necessario ricorrere allo speciale congegno di galleggiamento per raddrizzarla.



La discesa finale della capsula che riporta sulla Terra dopo dieci giorni di volo l'equipaggio di Apollo 9 (foto ap9-S69-20364).



Ore 18:01 italiane, il Modulo di Comando "Gumdrop" tocca le acque dell'Oceano Atlantico. Per McDivitt, Scott e Schweickart missione compiuta! (foto ap9-69-H-444).



I cosiddetti "uomini rana" hanno raggiunto la capsula Apollo, tra breve si aprirà il portello e gli astronauti potranno finalmente respirare aria fresca (foto ap9-KSC-69PC-78).


Usciti dalla cabina di quella che è stata la loro casa nel cosmo per dieci giorni alle 18:27 ora italiana, i tre astronauti raggiungono la portaerei "Guadalcanal" a bordo degli elicotteri di recupero.

Alle 18:50 i tre eroi di Apollo 9, appena sbarcati sulla nave recupero, ricevono il primo giusto tributo di applausi dai militari e dal personale di bordo. E' il più degno epilogo di una nuova impresa umana condotta alla perfezione dal principio alla fine.


(foto ap9-S69-27921, scansione di Ed Hengeveld)



(foto ap9-KSC-69PC-81)



(foto ap9-69-H-452)

1969/03/13: Il giorno del rientro su "La Stampa"

Le ultime ore prima del rientro sulla Terra su "La Stampa" di giovedì 13 marzo 1969 (dalla collezione personale di Gianluca Atti).


La prima pagina dell'edizione pomeridiana di "Stampa Sera" con la notizia del rientro odierno di Apollo 9 e il collegamento in diretta per lo "splashdown" sul programma nazionale della RAI (dalla collezione personale di Gianluca Atti).

2019/03/12

1969/03/12: La vigilia del rientro su "La Stampa"


Tutto è pronto per il rientro sulla Terra dell'equipaggio di Apollo 9. Le ultime notizie sul quotidiano "La Stampa" di mercoledì 12 marzo 1969 (dalla collezione personale di Gianluca Atti).



Anche nell‘edizione pomeridiana di "Stampa Sera" del 12 marzo si ricorda il prossimo ritorno a terra previsto per domani di McDivitt, Schweickart e Scott (dalla collezione personale di Gianluca Atti).

2019/03/11

1969/03/11: Ultimi giorni in orbita per McDivitt, Schweickart e Scott su "La Stampa"

Ultime notizie sul regolare volo di Apollo 9 nell'edizione de "La Stampa" di martedì 11 marzo 1969 (dalla collezione personale di Gianluca Atti).